Stamani  sciopero con presidio davanti allo stabilimento per riaffermare che i lavoratori iscritti CUB non vanno discriminati nel cambio appalto 

Questa mattina quindici lavoratori della Rovagnati di Biassono, supportarti dai colleghi del magazzino di Villasanta,  hanno manifestato  contro un  cambio appalto fasullo nel quale  erano discriminati alcuni lavoratori sindacalmente attivi ed iscritti Cub


Cinque ore di sciopero e di fermo delle attività hanno indotto  a trattare le  cooperative, consorzio e la stessa Rovagnati.


Alle undici il rappresentante del consorzio MPF ha firmato i documenti che garantiscono il passaggio  (il posto di lavoro) per i quindici iscritti alla nostra O.S.

Successivamente il consorzio MPF garantisce agli stessi  la continuità lavorativa in caso cambio appalto.

Nel prossimo  incontro di mercoledì 28 novembre verranno ratificati  gli accordi gia presi e definite le garanzie 

Villasanta, 26-11-2018

sotto le foto dal presidio di Villasanta 

 

 

 

FaceBook