La vertenza contrattuale che i lavoratori NTV hanno intrapreso ha una valenza per tutto il comparto ferroviario. Sulla loro pelle si continuano infatti a sperimentare micidiali deroghe peggiorative delle condizioni di lavoro che poi saranno facilmente esportate nelle altre imprese.

La giusta rivendicazione di invertire la serie dei sacrifici imposti e arrivare ad una condizione omogenea di contratto ferroviario con le altre imprese è l’unica garanzia che la competizione fra imprese non si scarichi sui lavoratori.

Bene hanno fatto i lavoratori ad avere il coraggio di respingere l’ipotesi contrattuale, confezionata da azienda e alcune sigle sindacali con i ricattti e le minacce, che li manteneva in questo stato sacrificale e creava il precedente di comodo per aggredire le condizioni di tutti gli altri ferrovieri. È importante intensificare le iniziative di lotta e che riescano al meglio quelle intraprese, per tenera alta la dignità della categoria, collegare le vertenze sugli elementi comuni e sorvegliare affinché gli scenari già visti non si possano presentare ancora.

Il prossimo appuntamento che offre il congiungimento delle vertenze contrattuali è lo sciopero generale del 26 di ottobre. 

Ottobre 2018, i ferrovieri CUB Trasporti


Cub-Trasporti Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   www.cubtrasporti.it cubferrovie.altervista.org

     Scarica il volantino NTV in pdf

 

FaceBook