Di fronte a confederazioni sindacali tradizionali, impegnate a rivendicare spazi di gestione di fondi integrativi e di commissioni di conciliazione, e che ormai hanno abbandonato ogni difesa collettiva dei lavoratori UN BREVE RIASSUNTO dalla Cub-trasporti Linate Malpensa.

- INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE O FREGATURA DEI GIOVANI?
Con enfasi alcuni comunicati parlano di nuove misure per incentivare l’assunzione. Di cosa si tratta: i neo assunti non avranno riconosciuto alcuni diritti acquisiti fino al raggiungimento del 4° anno di anzianità. (siamo sicuri che li raggiungeranno?). Si tratta del non riconoscimento degli scatti di anzianità, dei ROL e delle ex festività che matureranno gradualmente (1 giornata il primo anno 2,5 il secondo, 3,5 il terzo e al 100% dal 4 anno).
- ORARI FLESSIBILI E CONSEGUENTE PERDITA SALARIALE.
Si introduce il criterio non più della settimana di 39 ore ma della media delle 39 ore su base quadrimestrale con orario minimo di 6 ore giornaliere e 9,5 come massimo. Ne consegue inevitabilmente flessibilità e risparmi aziendali su straordinari e maggiorazioni per part-time.
- COLPIRE ASSENTEISTI O FAVORIRE AZIENDE?
Nel ccnl si introduce il meccanismo di non integrazione della malattia a carico aziendale, mentre non si dice niente su carichi di lavoro, lavoro usurante e tutela della salute.
- GIRO DI VITE SUI DANNI CAUSA ERRORI DEL LAVORATORE.
Aggirando anche lo statuto dei lavoratori si stabilisce che per danni prodotti dal lavoratore fino a 1000 euro, senza neppure la contestazione deve essere risarcito. Per danni fino a 3500 euro tutto viene trattenuto al lavoratore e danni da 3500 a 20000 euro il 75% del danno è a carico del lavoratore.
- LAVORO A CHIAMATA.
Nel ccnl viene consentito nella categoria il lavoro a chiamata.
- UNA TANTUM DA ELEMOSINA.
Per i due anni di vacanza contrattuale, essendo il contratto scaduto il 31/12/2015, viene erogata in due rate, la prima a marzo e l’altra a novembre 2018, una tantum di 300 euro. (10 euro lordi al mese).
- AUMENTI RIDICOLI PER UNA CATEGORIA ALLA FAME.
Per un operaio 5° livello (facchino) con un salario lordo di 1450 euro mensile si stabiliscono aumenti di 21,97 euro al 2/2018, 21,97 al 10/2018 e 29 euro al 10/2019 (lordi).
- MARGINALI MIGLIORAMENTI SUI CAMBI DI APPALTO.
Vera e propria piaga della categoria, con appalti e sub appalti a società fantasma e a coop, si sancisce che il subappalto è vietato ma per i consorzi di cooperative è consentito.
- CORSA ALLA SVEDITA DEI DIRITTI A LIVELLO AZIENDALE.
“Si concorda che al secondo livello di contrattazione si possano sottoscrivere accordi che consentano di favorire la crescita e la competitività delle imprese.”
- IN ATTESA DELLA PARTE SULLE COOPERATIVE.
Le associazione delle coop, non hanno siglato l’intesa, rivendicando quindi ad avere altri sconti. Già nel vecchi ccnl alle coop veniva consentito di modificare in peggio buona parte del contratto. Aspettiamoci quindi altre ulteriori concessioni a discapito dei soci lavoratori di coop.
In un settore in forte espansione, si è andati ad un rinnovo contrattuale non per affrontare i reali problemi dei lavoratori, che sono i bassi salari, i cambi di appalto a perdere, il massiccio utilizzo di false cooperative e la precarietà del lavoro, ma per favorire le imprese e le loro mire di profitti e di espansione.


7/12/2017
CUB Trasporti Linate Malpensa

Cub Trasporti Lombardia – www.cubmalpensa.it
tel 347/7173746 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook