L’AZIENDA CONVOCA SINDACATI E RSU PER UNA 3 GIORNI STRINGENTE, SE VERRA’ RAGGIUNTO UN ACCORDO CHE SI CONSULTINO I LAVORATORI DOPO LE FERIE ESTIVE, A META’ SETTEMBRE, E NON IN PIENA ESTATE, ALTRIMENTI SI RIMANDI L’INCONTRO.


Appena fatto il Coordinamento nazionale delle RSU (11 luglio) la TIM ha subito convocato (12 luglio) sindacati e Coordinamento RSU per un incontro di ben 3 giorni – 16/17/18 luglio – sul contratto aziendale di 2° livello.
E’ chiaro l’intento di arrivare ad una firma vista la durata dell’incontro.
Quello che stona è la fretta di farlo in un periodo di Ferie:
i lavoratori dovranno essere consultati circa l’eventuale accordo, e per fare una consultazione seria - su un tema così importante - e non un boutade, andrebbe fatta quando i lavoratori sono maggiormente presenti, ovvero al di fuori del periodo delle grandi ferie, almeno dopo metà settembre.
L’incontro di 3 giorni poteva essere calendarizzato ad inizio settembre.
Perché farlo a metà luglio per poi consultare i lavoratori a metà settembre?
A meno che non si voglia far votare i lavoratori a fine luglio, ma allora sarebbe una mezza farsa.
Un incontro stringente a metà luglio, nel pieno del periodo feriale, può essere accettabile solo a fronte di motivazioni eccezionali, che adesso non ci sono.
Non è nell'interesse dei lavoratori, ma più che altro va' a favore di TIM che ha fretta - molto probabilmente - di ottenere qualcosa in cambio.

15 luglio 2019

FLMU-CUB TIM

    Contratto-aziendale-TIM-2LIVELLO-luglio-2019.pdf

 

FaceBook