Nel settore delle Telecomunicazioni da anni assistiamo a forti tagli dei posti di lavoro, ed a un notevole peggioramento delle condizioni salariali e normative.

Il CCNL – scaduto da tempo – vede una trattativa fantasma, mentre il ricatto occupazionale come l’esternalizzazione, con le immancabili migliaia di esuberi, taglia il salario con il ricorso massiccio ad ammortizzatori sociali come la Solidarietà e il FIS.

A livello aziendale nei contratti sono stati persi altri diritti, e i rinnovi si dilatano nel tempo, mente sempre più si firmano accordi che aumentano lo sfruttamento e i ritmi di lavoro per la produttività; con sempre più salario variabile e meno stabile, anche attraverso un incremento dei sistemi che controllano l’operato del lavoratore a distanza.
Così come le forti pressioni sugli obiettivi, limitazioni crescenti nell’uso di permessi e ferie, e gli orari di lavoro sempre più con turni che stravolgono la vita dei lavoratori.

Nel settore c’è stato negli ultimi anni un notevole ricorso all’appalto, al subappalto, ai repentini cambi d’appalto che hanno peggiorato ancor più le condizioni dei lavoratori.

Parliamo di tutto questo e delle iniziative che si possono intraprendere per difendere i diritti dei lavoratori, partecipa alla

RIUNIONE DEI LAVORATORI DELLE TELECOMUNICAZIONI DI ROMA

MERCOLEDI’ 22 MAGGIO - ore 17.30

Per discutere della situazione nel settore e delle vertenze aziendali assieme ai lavoratori di TIM, TCC, VODAFONE, ERICSSON, EX ALMAVIVA.

c/o la sala riunioni Sede CUB
Via Ponzio Cominio 56 - Roma


FLMUniti-CUB Settore Telecomunicazioni


Seguici su facebook, cerca: CUB TELECOM

Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti - Confederazione Unitaria di Base
Firenze, Via di Scandicci 86, tel./fax 055/3200938 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Roma, via Ponzio Cominio 56, tel 06-76968412 fax 06-77983007 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tlc riunione roma maggio

 

FaceBook