L’accordo recita: “Consultazione con voto segreto”.In queste ore molti lavoratori ILVA denunciano che nel momento di esprimersi sull’accordo attraverso il referendum, vengono fatti votare a scheda aperta davanti ai delegati e chi esprime la volontà di votare NO viene richiamato dal delegato e invitato a votare SI'.
Inoltre a molti non viene chiesto nessun cartellino o documento.
Hanno paura del dissenso.
I firmatari stanno violando la riservatezza del voto.
Sapevamo che l’esito del referendum rischiava di essere distorto poiché i seggi sono presidiati solo dai favorevoli al sì, è questo è quello che sta avvenendo.
La FLMUniti-CUB nel denunciare la violazione dello stesso accordo al punto VII (clausola finale) utilizzerà tutti i mezzi per contrastare i metodi vergognosi ed intimidatori utilizzati per comprimere la libertà di esercitare la propria opinione.

12 Settembre 2018


Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano V.le Lombardia, 20 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
FLMUniti-CUB Taranto- email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   Intimidazioni-al-referendum-accordo-ILVA.pdf
FaceBook