azienda addetta allo stampaggio e assemblaggio di lastro-ferratura per la Fiat-SATA di Melfi, in quanto alcuni dipendenti della PMC, come deterrente ed “atto punitivo” nei loro confronti, si sono trovati sottratti “illecitamente” delle giornate di lavoro sulle buste paga, giornate effettivamente lavorate, in quanto gli scioperi erano su giornate di riposo. LETTERA DI DIFFIDA.

Dopo la nostra lettera l’azienda ha risposto: “Come da voi richiesto sulla trattenuta in busta paga di sciopero, abbiamo fatto la verifica e abbiamo riscontrato un anomalia del sistema, nella busta di settembre18 saranno restituite le somme di giugno e luglio.” Melfi 6 settembre 2018


I lavoratori infatti hanno aderito agli scioperi proclamati dalla FLMuniti-Cub sul ricorso dei sabati e domeniche lavorative di giugno – luglio – agosto.
Scioperi che hanno avuta un’ottima adesione, determinata anche dal clima di sfruttamento, dall’aumento dei carichi di lavoro e dall’imposizione di turnazioni massacranti.
Chiediamo innanzitutto la restituzione immediata di quanto dovuto ai lavoratori.
La PMC Automotive Melfi in questi ultimi mesi è passata dai 20 turni lavorativi ai 15 turni poi di nuovo ai 20 turni lavorativi. Con il passaggio dai 20 turni ai 15 turni, da 4 squadre a 3 squadre tanti operai sono stati mandati a casa e si chiedeva a quelli rimasti di lavorare di più anche sulla giornate di riposo coincidente il sabato e la domenica.
Invece di aumentare l'occupazione l'azienda pretendeva di sfruttare di più gli operai, la FLMUniti-Cub di fronte a un continuo peggioramento delle condizioni di lavoro ha proclamato sciopero sulle giornate di riposo per dare la possibilità agli operai di riposarsi.
In fabbrica è sotto gli occhi di tutti c'è un utilizzo distorto dei somministrati, che un tempo erano chiamati a coprire i picchi produttivi, oggi sono sfruttati a tempo “indeterminato”. Somministrati con contratti di 36 mesi che a rotazione vengono usati, spremuti ed impiegati a turnazioni insostenibili.
Come risposta alla riuscita degli scioperi indetti solo dalla FLMU, gli altri sindacati si sono prestati a firmare la reintroduzione dei 20 turni a partire da settembre, aumentando il già troppo precariato presente in questa azienda. Un’azienda di circa 170 dipendenti a tempo indeterminato che vanta la presenza di decine e decine di somministrati!
La FLMU è da anni che chiede una soluzione al superamento del precariato, contro cui lotta e sciopera Rinegoziare il contratto nazionale dei lavoratori della FCA e del suo indotto per rendere residuale ogni forma di precariato è diventato ormai necessario e improcrastinabile.
Mai si era raggiunto un livello così alto di precariato. E sono proprio la stabilizzazione dei lavoratori precari e la necessità di cancellare tutte le forme di precariato, che dovrebbero essere centrali in una piattaforma rivendicativa.
Tutto il resto rappresentano palliativi e surrogati che non interessano né noi nè i lavoratori somministrati.

Melfi, 05/09/2018

Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base

Comunicato stampa PMC MELFI .pdf

 

*************************************************************

LETTERA DI DIFFIDA.

Spett.le
PMC AUTOMOTIVE MELFI Srl
Direzione del Personale
Via Montelungo
Comprensorio SATA- MELFI
85025 S. Nicola – PZPec:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Bella, 05/09/2018
Oggetto: diffida antisindacale
La scrivente organizzazione sindacale
premesso che
- In data 21 giugno c.a., è stata inviata a mezzo pec l’indizione di sciopero contro lo straordinario comandato durante le giornate di riposo previste di sabato e domenica;
- I dipendenti che nel mese di giugno hanno aderito allo sciopero si sono trovati sottratti “illecitamente” una giornata di lavoro sulla busta paga di luglio, con riferimento alle presenze di giugno, giornata effettivamente lavorata in quanto lo sciopero era su una giornata di riposo; così sulla busta paga di Agosto si sono trovati sottratti "illecitamente" altre giornate di lavoro, con riferimento alle presenze di Luglio,
con la presente
siamo a diffidare l’azienda nel perseguire in tale condotta che ha
palesemente un intento discriminatorio e antisindacale, teso ad impedire o a limitare l’attività sindacale ed il diritto di sciopero.
Inoltre si intima l’azienda a restituire quanto dovuto ai lavoratori nella prossima busta paga utile.
Nel porgere distinti saluti si resta in attesa di un Vs riscontro, preannunciando, in sua mancanza, idonee e tempestive iniziative a tutela dei lavoratori e in difesa delle libertà sindacali.
p. la FLMU-CUB
Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti – Confederazione Unitaria di Base
Via D. Sansone 9 – Bella (PZ) – Tel. 09763702 Fax 1782209608
   DIFFIDA x attività ANTISINDACALE PMC Melfi.pdf

FaceBook