Gli operai non sono protetti, il ricatto occupazionale mette in secondo piano la tutela della salute.
I sindacati collaborazionisti, mentre firmano contratti che peggiorano le condizioni di lavoro, richiedono “tavoli sulla sicurezza” che non modificano nulla. Una vera e propria guerra, scatenata dalla classe padronale nei confronti dei lavoratori.



Si intensifica lo sfruttamento lasciando a terra una scia di morti e feriti all’interno dei luoghi di lavoro e all’esterno con aumenti di malattie spesso mortali.
L’innovazione tecnologica, così decantata, è tutta a vantaggio della classe padronale. Anziché essere utilizzata per la tutela della vita, per la diminuzione dell’orario di lavoro, per il benessere generale, diventa l’arma per aumentare la produzione, per licenziamenti e lavoro precario sia sul piano economico che dell’esercizio dei diritti.
In nome del profitto si devastano e inquinano interi territori. Contro questo stato di cose proponiamola costruzione di un vero sciopero generale in autunno.
Ricomporre la classe lavoratrice contro ogni ricatto e sfruttamento.
Un fronte unico dentro e fuori le fabbriche per un lavoro stabile e tutelato, per la riduzione dell’orario di lavoro, per la sicurezza e la tutela della salute,  per la riduzione dei ritmi e dei carichi di lavoro, per il diritto ad andare in pensione senza essere costretti a lavorare fino ad essere esausti.

                  MORTI SUL LAVORO DAL 1° GENNAIO 2018
VENETO 30 Venezia (6), Belluno (2), Padova‎ (2), Rovigo (1), Treviso (8), Verona (8), Vicenza (3).
LOMBARDIA 28 Milano (8), Bergamo (2), Brescia (3), Como (2), Cremona (2), Lecco (), Lodi (1), Mantova (5), Monza Brianza (2), Pavia (1), Sondrio (2), Varese ()

CAMPANIA 22 Napoli (8), Avellino (2), Benevento (), Caserta (5), Salerno (7).
PIEMONTE 19 Torino (9), Alessandria (1), Asti (2), Biella (), Cuneo (4), Novara (1), Verbano-Cusio-Ossola (2) Vercelli ()
EMILIA ROMAGNA 20 Bologna (3), Rimini (1). Ferrara (5) Forlì Cesena (1) Modena (5) Parma (3) Ravenna (2) Reggio Emilia () Piacenza (1)
TOSCANA 16 Firenze (2), Arezzo (), Grosseto (1), Livorno (2), Lucca (1), Massa Carrara (3), Pisa‎ (2), Pistoia (1), Siena (4) Prato ().
CALABRIA 15 Catanzaro (2), Cosenza (5), Crotone (4), Reggio Calabria (2) Vibo Valentia (2)
SICILIA 15 Palermo (2), Agrigento (2), Caltanissetta (1), Catania (5), Enna (2), Messina (2), Ragusa (), Siracusa (1), Trapani‎ ().
ABRUZZO 11 L'Aquila (4), Chieti (2), Pescara (1) Teramo (3)
LAZIO 10 Roma (4), Viterbo (1) Frosinone (1) Latina (3) Rieti (1). (1)
SARDEGNA 7 Cagliari (1), Carbonia-Iglesias (), Medio Campidano (), Nuoro (1), Ogliastra (), Olbia-Tempio (2), Oristano (), Sassari (3). Sulcis inglesiente ()
LIGURIA 8 Genova (3), Imperia (), La Spezia (4), Savona (1) )
MARCHE 5 Ancona (), Macerata (1), Fermo (), Pesaro-Urbino (), Ascoli Piceno (4).
FRIULI VENEZIA GIULIA 5 Trieste (), Gorizia (1), Pordenone (), Udine (4).
BASILICATA 5 Potenza (4) Matera (1)
UMBRIA 4 Perugia (1) Terni (3).
PUGLIA 5 Bari (1), BAT (1), Brindisi (1), Foggia (), Lecce (1) Taranto (1) Molise 2 Campobasso (2), Isernia ()
TRENTINO ALTO ADIGE 1 Trento (1), Bolzano ().
VALLE D’AOSTA 0 ()

16.05.2018

Federazione lavoratori Metalmeccanici Uniti
Confederazione Unitaria di Base
Milano: V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804
www.cub.it - e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

   Schiacciati-e-bruciati-vivi-dal-profitto

FaceBook