Il ministro Calenda al Mise, presenti anche i Dirigenti di Siderhalloy ha ufficialmente comunicato alla delegazione di lavoratori gli esiti della trattativa per la cessione dello stabilimento dello smelter di alluminio primario ex Alcoa. Quasi tutti risolti i problemi con Alcoa sulla bonifica della falda acquifera e la cessione dello stabilimento tra Invitalia ed Alcoa. (video febbraio 2010 durante manifestazione a Roma)

Il Ministro ha affermato che l'unica Azienda che ha manifestato reale interesse per lo smelter è la svizzera Siderholly. Altre manifestazioni arrivate sono state giudicate vaghe.
Il Ministro ha confermato di aver preparato il Contratto di Sviluppo al fine di dare una dote al riavvio dello stabilimento. A breve sarà pronto anche il contratto di sviluppo con la Regione Sardegna.

È stata confermata una compartecipazione della Regione Sardegna sulla gestione della ripartenza dello Stabilimento.
Il ministro ha comunicato che a breve si terranno gli incontri tra Siderholly ed il Sindacato; parteciperà anche il Mise, per conoscere il piano industriale, le prospettive occupazionali ed il Piano finanziario della Azienda. Il possibile inizio dell'ingresso di Siderhalloy sarà entro il 15 febbraio 2018.

LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI DANNO UN GIUDIZIO POSITIVO E HANNO CHIESTO  DI ISTRUIRE UN INCONTRO CON SIDERHALLOY PER CONOSCERE I CONTENUTI DETTAGLIATI DEI PIANI.

Successivamente la delegazione ha incontrato due dirigenti della Siderhalloy che non sono entrati nei dettagli in quanto debbono aspettare di concludere l'iter burocratico con il Mise.
Hanno espresso però l'intenzione di far ripartire tutto lo stabilimento compreso l'area anodi, ma dovranno verificare cosa è possibile far ripartire.

Sono disponibili ad un incontro per 11 gennaio 2018. Il Ministro ha dato la disponibilità a venire al presidio il 22 dicembre. La lotta paga! Dopo una lunga mobilitazione iniziata nel 2009 a seguito della decisione della Commissione Europea di multare la produzione di alluminio in Italia, dopo le lunghe lotte che hanno visto sempre in prima fila gli iscritti della CUB, forse siamo arrivati alla riapertura dello Stabilimento di Portoscuso.

Grazie alla tenacia di coloro che non hanno mai rinunciato alla battaglia sindacale!
Per impedire altre sorprese, saremo ancora vigili sino al riavvio di tutti i reparti!

La delegazione Cub, Diciotti Angelo e Loi Simone

Carbonia 13 dicembre 2017

Confederazione Unitaria di Base
Milano: V.le Lombardia 20 - tel. 02/70631804 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cub.it
Carbonia - P.zza Rinascita 7 tel./fax 0781.662147

 

Share this post
FaceBook