Dopo 15 giorni di lotta si è riusciti ad infrangere la chiusura di Marcegaglia, conquistando un accordo che prevede 3 posti di lavoro e incentivi per gli altri 4 lavoratori.
Solo grazie al coraggio e alla caparbietà di tutti coloro che questa lotta l’hanno organizzata e sostenuta attivamente è stato possibile far arretrare Marcegaglia, uno dei più importanti padroni a livello nazionale e europeo, e rovesciare l’iniziale intransigente rifiuto di qualsiasi ricollocazione.


Come FlmUniti siamo stati presenti e abbiamo partecipato ad ogni aspetto della vicenda, dalle trattative al tavolo della prefettura al presidio permanente in solidarietà dei 7 operai.
Non possiamo far altro che ringraziare tutte le compagne e i compagni che hanno condiviso, e sostenuto come potevano, questo percorso con i 7 operai e con noi. Uniti si vince!

FLMUNITI CUB Milano

**************************************************************

***************************************************************

Continua la lotta dei 7 operai Marcegaglia che dal 15 giugno hanno occupato la palazzina direzionale della Marcegaglia Buildtech in via della Casa a Milano.

Anche dopo una settimana di occupazione, sostenuta all’esterno da un presidio permanente di solidarietà, sembra che l’azienda voglia continuare a mantenere la linea di intransigente rifiuto di qualsiasi ipotesi di ricollocazione.

La Cub chiede a gran voce un’assunzione di maggiore responsabilità da parte delle istituzioni interessate della vicenda e dell’azienda stessa.

Bisogna trovare al più presto una soluzione che rispetti la dignità di questi lavoratori e delle loro famiglie: ciò significa 7 posti di lavoro!

Nel frattempo invitiamo tutti a continuare a sostenere l’occupazione e a partecipare alle iniziative organizzate dagli operai e dal presidio di solidarietà.

 Milano 21 giugno 2016

Aggiornamento: Nella giornata di oggi, 22 giugno 2016, un lavoratore in lotta è salito sul tetto della palazzina direzionale 

 

marcegaglia tetto

 


 

FaceBook