- Indetto da: CUB – S.I. COBAS - SGB – Slai Cobas - USI

 -10 milioni di persone in Italia vivono sotto la soglia di povertà
Oltre 3 milioni di Disoccupati 4 su 5 dei nuovi contratti sono PRECARI
Col Jobs Act siamo tutti LICENZIABILI

 - Nonostante ciò imprese e Confindustria chiedono più precarietà e meno tasse per loro. Lavoratori, è ora di farci sentire!


Rivendichiamo:
  LAVORO
  Ripristino dell’art.18 per tutti i lavoratori
  Riduzione Orario di Lavoro a parità di salario

  Democrazia Sindacale – I lavoratori devono poter scegliere i propri rappresentanti

DIRITTI
  Sanità Gratuita e Diritto alla Casa per tutti

  Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi
  Reddito minimo garantito
  Messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture
  Istruzione gratuita - Scuole Pubbliche e a norma

LA SALUTE NON E’ UNA MERCE SU CUI SPECULARE PIU’ DIRITTI E TUTELE PER I LAVORATORI DEL SETTORE SANITARIO

La CUB crede nel rilancio del Servizio Sanitario Nazionale poiché è l'unico che svincolato dal profitto può garantire la qualità e l'universalità del servizio.

Dunque chiediamo:
Rinnovo dei Contratti collettivi di lavoro, pubblici e privati, con forti aumenti salariali e più salute ai lavoratori.
Assunzione di nuovi medici, infermieri, OSS, Asa, ecc…
No alle mutue private che smantellano la sanità pubblica.
Investimenti per la messa in sicurezza delle strutture ospedaliere.
Eliminazione dei Ticket e delle liste d’attesa.
Stop all’affidamento dei Servizi Pubblici ai privati che aumentano le tariffe e non investono in sicurezza.
Basta coi profitti privati sulla pelle dei malati!

Eliminare gli appalti: tutti i lavoratori devono essere dipendenti dell’ospedale

Ad ogni cambio d’appalto i lavoratori rischiano di vedersi cancellare i diritti acquisiti: riduzione delle ore di lavoro, taglio di importanti voci dello stipendio, cancellazione dell’art. 18 contro i licenziamenti ingiustificati (nonostante non siano dei veri nuovi assunti!).
Con la Legge Biagi, gli appalti sono diventati lo strumento privilegiato per sottopagare i lavoratori, e quindi risparmiare soldi. Per non parlare dei giri di tangenti e corruzione che molte volte fanno da contorno alle assegnazioni.

CUB SANITA’ ITALIANA
Milano – Viale Lombardia, 20
Tel. 02/70631804 - 70634875 Fax 02/70602409 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.cu
b.it

 

  

   Scarica il volantino sanità.pdf

 

 

FaceBook