LA CUB in PRESIDIO davanti al Consolato generale di GRECIA in via Beatrice d’Este 1 a MILANO in concomitanza con lo SCIOPERO GENERALE DEI LAVORATORI E PENSIONATI GRECI. Contro un “mercato” in mano a speculatori e bancarottieri - GUARDA LE FOTO DEL PRESIDIO DAVANTI AL CONSOLATO GRECO 

 

GUARDA LE FOTO DEL PRESIDIO DAVANTI AL CONSOLATO GRECO

SCARICA IL VOLANTINO IN FORMATO .zip


 A fianco della lotta dei lavoratori e pensionati greci

Contro un “mercato” in mano a speculatori e bancarottieri, che mette a rischio il tenore di vita di milioni di lavoratori e pensionati in tutto il mondo.

 Mercoledì ì 5 maggio 2010 in concomitanza con lo Sciopero generale dei lavoratori greci la Cub organizza dalle 10,30 un presidio al Consolato generale di Grecia in via Beatrice d’Este 1 a Milano

Il 5 maggio si svolgerà lo sciopero generale di tutti i lavoratori della Grecia contro le misure antipopolari del governo Papandreu: un taglio del 15% dei salari, aumento dell’età pensionabile, taglio alle pensioni e alla spesa pubblica, libertà di licenziamento, ecc.


I meccanismi della speculazione finanziaria che hanno portato alla crisi del 2008 sono ancora pienamente all’opera dato che le misure adottate finora dai vari governi hanno solo elargito centinaia di milioni di Euro e di dollari alle banche per tamponare una falla che rischiava di far crollare tutto il sistema.

Questo “mercato” così tanto decantato, per altro in mano a pochi istituti finanziari, sta mettendo a rischio il tenore di vita di milioni di lavoratori in tutto il mondo e come al solito la loro crisi la vogliono far pagare ai ceti popolari.

L’attuale crisi del debito pubblico greco non è stata provocata dai lavoratori greci che “ hanno vissuto al di sopra dei loro mezzi” ma bensì dalla speculazione finanziaria internazionale e dalla scellerata politica dei singoli governi, di destra come di sinistra, che invece di sostenere il reddito dei lavoratori ovvero di coloro che producono la ricchezza, hanno spostato ingenti somme nelle tasche dei padroni e degli speculatori.

E’ chiaro che quello che sta succedendo in Grecia è una prova generale per quello che potrebbero fare i governi negli altri paesi europei.

Anche per questo la Cub condivide totalmente la lotta dei lavoratori greci che si rifiutano di pagare una crisi provocata da altri e invita a partecipare al Presidio.

Milano 3 maggio 2010

 Confederazione Unitaria di Base
Sede Nazionale: Milano: V.le Lombardia 20 -
tel. 02/70631804

e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.cubvideo.it

 

 

 

 

FaceBook