FRANCIA - Mentre in Italia c'è chi ha smantellato il sistema previdenziale dei naviganti e dei lavoratori in generale, in Francia non si arresta l'ondata di mobilitazione a difesa delle pensioni e dei salari!

Prendiamo esempio dai colleghi AirFrance e dai lavoratori francesi!
Riceviamo e pubblichiamo con piacere il comunicato inviatoci dai colleghi di AirFrance del sindacato SUD Arién CRPN (sistema previdenziale) è a rischio In sciopero il 6-7-8 e 9 gennaio Cari naviganti di Air France.

Siamo ad un bivio. Il governo è deciso a mettere a morte la CRPN. La privatizzazione della nostra vecchiaia è in corso. Noi non possiamo accettare umanamente, filosoficamente e sindacalmente questo oscuro e instabile futuro senza batterci.
Questa riforma va a toccare i naviganti delle generazioni passate, presenti e future. Sacrificando coloro che hanno dato tanto, quelli che danno e coloro che daranno.
Tutte le analisi e tutte le proiezioni sono chiare, formali ed inconfutabili.
Ci rimetteremo tutti.
Oggi non abbiamo più la scelta. Dobbiamo batterci. È cosi che i sindacati ALTER, SPAF, CFTC-PNC, SNGAF, SUD AÉRIEN, et UGICT-CGT PNC hanno deciso di unirsi per dire NO.
NO a questa riforma, no alla morte programmata del nostro CRPN. NO alla fine del modello sociale francese di cui siamo tutti garanti.
NO a qualsiasi forma d’ingiustizia che voglia trattare i naviganti in modo diverso a seconda della data di nascita o della funzione.
Poiché il dialogo è inutile di fronte alla mancanza di rispetto e al minimo distacco sociale, il fronte intersindacale di resistenza chiama allo sciopero il 6,7,8 e 9 gennaio.
Per ragioni di statuto propri di ciascun sindacato di questo fronte intersindacale PNC/PNT e relativamente ad un calendario particolarmente stretto e complesso, la pianificazione è la seguente:
l’UGICT-CGT PNC sarà in sciopero a partire dal 3 e in modo illimitato.
ALTER il 9 per la mobilitazione nazionale.
CFTC PNC l’8 e il 9.
SNGAF e SUD AÉRIEN dal 6 al 9 e di più se necessario SPAF dal 6 al 7.
Così la resistenza si organizza.
E se il governo non ci riceve come abbiamo chiesto, questo fronte intersindacale prenderà tutte le decisioni che le si imporranno.
Mettiamo insieme le nostre borse e valigie per difendere ciò che è giusto e assicuratevi di essere numerosi il 9 per la manifestazione nazionale. Dobbiamo mostrare la nostra forza.

 

 


http://cubroma.it/comunicato-sciopero-lavoratori-airfrance/

FaceBook