Alfredo Comito, giornalista di Milano, ufficialmente scrive ed indaga nel mondo del lavoro. Collabora con noi dei CUB e la sua coppola o  cappellino grigio appare discreta dietro ad una telecamera HD in molte manifestazioni "offline".

Un videomaker  mix tra Ken Loach e Michael Moore in salsa milanese. Da fine 2017 si è dotato di bici per un "Reportage". Ha iniziato a documentarsi ed a  seguire il rutilante mondo  dei bikers-riders-fattorini soggiogati da un'app e pagati mediamente una mancetta di 3 euro per ora di lavoro (quando si lavora) 

Forse per alcuni un gioco, per altri un'esperienza, ma i soggetti ripresi da Alfredo raccontano altre vicende:  grandi mazzate (ndr: delusioni) prese per tre spiccioli se non brutte cadute sul viscido pave milanese... 

Ora col "nuovo governo giallo-verde" i bikers-riders-fattorini sono oggetto di attenzione mediatica per il "contratto di categoria" . I bikers diverranno lavoratori contrattualizzati o rimarranno eterni fanciulli sul modello renziano  che sgambettano e consegnano per diletto possibilemnte a gratis o per la cd formazione-lavoro

Nel Reportage di 42 minuti Alfredo lascia le due ruote  e cammina  per Milano per incontrare un rider infortunatosi gravemente ..... Sul piano sequenze scorrono le testimonianze in presa diretta dei nuovi "lavoratori ultra-autonomi" ovvero manager che ubbidiscono all'App e gestiscono una bicicletta:  lavoratori alla spina

Milano, 20 giugno 2018 - redazione Cub online

   

FaceBook