Nella causa che vedeva contrapposti alcuni lavoratori del Comune di Varese all'Amministrazione comunale per il riconoscimento economico delle mansioni superiori, il Giudice del Lavoro del Tribunale di Varese, con sentenza del 28.6.2017, ha condannato il Comune a pagare le differenze retributive tra la posizione ricoperta e la Categoria corrispondente alle effettive mansioni svolte (Cat. B3), ristabilendo il principio “ad uguale lavoro spetta uguale salario”.

Il ricorso è finalmente giunto a sentenza dopo diversi anni, complice la grave carenza di personale che affligge i tribunali, in particolare a Varese.
Una della passate Amministrazioni aveva voluto istituire il nuovo servizio di vigilanza ecologica procedendo però, come ormai di consueto avviene nella Pubblica Amministrazione, a “costo zero”. Vale a dire senza alcun investimento in assunzioni e spese di personale.
A tali funzioni furono quindi destinati lavoratori di altri profili professionali (in
prevalenza operai) già dipendenti dell'ente, senza alcuna analisi sulle complesse e delicate mansioni attinenti il nuovo profilo di “guardia ecologica” e il relativo inquadramento contrattuale.

Anzi, una volta ottenuto il risultato mediatico di una campagna destinata a promuovere l'immagine di una amministrazione attenta ai temi della sicurezza e dell'ambiente, sono stati lasciati sostanzialmente “allo sbando”. Basti pensare che questi lavoratori, proprio per l'incuria dei vari dirigenti cui erano stati affidati, hanno anche dovuto subire un processo in sede penale per l'utilizzo di divise non autorizzate dalla Prefettura, ovviamente poi assolti anche grazie all'assistenza legale della nostra organizzazione.

Ora il Giudice del Lavoro ha riconosciuto il diritto alla giusta retribuzione e ha condannato il Comune a pagare le differenze retributive e le spese processuali.
Questa vittoria giudiziaria deve costituire un monito per la nuova Amministrazione perché ora affronti con determinazione il fenomeno del “mansionismo”, ancora presente in molti settori comunali.

CUB Pubblico Impiego Comune di Varese
CUB VARESE: Via Pasubio, 8 - 21013 Gallarate
(Va) Tel: 0331/076413 – 338/4786156 - Fax 0331/1832254
e – mail: pubblicoimpiegovarese@alcobascub.it

Share this post
FaceBook