Lavoro notturno: Novità sul recupero delle tasse pagate in più sul lavoro notturno. Andrà fatto con la dichiarazione fiscale del 2011 e non è necessario richiedere alcuna certificazione all’azienda.

 

Prendi il testo pronto da stampare .zip


Novità
sul recupero delle tasse pagate in più sul lavoro notturno. Andrà fatto con la dichiarazione fiscale del 2011 e non è necessario richiedere alcuna certificazione all’azienda.

Con la risoluzione n°83/E del 17-8-2010, l’Agenzia delle entrate, aveva chiarito “che sono oggetto dello speciale regime di tassazione agevolata al 10% non soltanto le indennità e le maggiorazioni per il lavoro notturno ma anche il compenso ordinario per quella stessa prestazione lavorativa”

I lavoratori avrebbero potuto far valere la tassazione più favorevole, richiedendo una certificazione al datore di lavoro e presentando una dichiarazione fiscale integrativa per gli anni passati o avvalendosi dell’istanza di rimborso ai sensi dell’articolo 38 del DPR n. 602 del 1973. Una procedura complicata per tutti.

L’agenzia delle Entrate Con circolare 48/E del 27/09/2010, è ritornata sulla questione e ha semplificato notevolmente il recupero, consentendo di richiedere, per il 2008 e 2009, il rimborso delle maggiori imposte pagate mediante i modelli di dichiarazione e di certificazione da utilizzare nel 2011 che saranno opportunamente integrati.


Pertanto il datore di lavoro indicherà nel CUD/2011 le somme erogate negli anni 2008 e 2009 assoggettabili a imposta sostitutiva in tali anni; il dipendente recupererà il proprio credito mediante la dichiarazione dei redditi da presentare nel 2011. Il datore di lavoro deve riportare nel CUD/2011 anche gli importi che eventualmente abbia già certificato al dipendente a seguito della richiamata risoluzione n. 83 del 2010.

 Roma 27 09 2010

****************************************************************

Con la risoluzione n°83/E del 17-8-2010, l’Agenzia delle entrate, ha chiarito “che sono oggetto dello speciale regime di tassazione agevolata al 10% non soltanto le indennità e le maggiorazioni per il lavoro notturno ma anche il compenso ordinario per quella stessa prestazione lavorativa”

Di conseguenza, al lavoratore spetta la tassazione agevolata negli anni 2008-2009-2010:
·    le maggiorazioni e l’indennità di turno se addetto a lavoro notturno ordinario.
·    solo per le indennità e le maggiorazioni di turno se addetto a lavoro diurno.
·    sulle somme complessivamente erogate per le prestazioni straordinarie (es. l’intera ora di lavoro straordinario comprensiva di retribuzione ordinaria e maggiorazione)” per il solo 2008.

La tassazione agevolata spetta inoltre: Ai lavoratori non turnisti che prestano la loro normale attività lavorativa nel periodo notturno . Ai lavoratori che occasionalmente si trovano a rendere prestazioni che rientrano nella nozione di lavoro notturno.

Le lavoratrici e i lavoratori dipendenti, che hanno avuto la tassazione agevolata solo sulle indennità e sulle maggiorazioni, possono recuperare le tasse pagate in più.

Requisiti: Per usufruire di dette agevolazioni bisogna aver percepito nell’anno un reddito da lavoro dipendente non superiore a: € 30.000,00 lordi per il 2007; € 35.000,00 lordi per il 2008 e 2009;
Limiti: Le agevolazioni hanno dei massimali sui quali possono essere applicate: € 3.000,00 per l’anno 2008;  € 6.000,00 per gli anni 2009 e 2010; i massimali comprendono premi di risultato e di altre voci retributive per le quali si è già applicata la tassazione agevolata.

Come recuperare le tasse non dovute:
Il lavoratore si deve rivolgere al Caf di Base presso le sedi Cub


Milano 30 Settembre 2010                              

A cura dell’Ufficio Studi Cub

 

 

Share this post
FaceBook