“LADRI DI DEMOCRAZIA”: LA FULC (cgil cisl uil) VORREBBE IMPORRE AL SINDACATO DI BASE LA RACCOLTA DEL 20% DI FIRME PER PRESENTARE LE LISTE ALLE ELEZIONI RSU, PER TENTARE DI IMPEDIRE OGNI PROPOSTA ALTERNATIVA ALLA LORO!


Con l'accordo interconfederale del 1993 si sanciscono le rsu e già dalla nascita confindustria e cgil-cisl-uil ne blindano la maggioranza  sottraendo al voto dei lavoratori il 33% dei componenti la Rsu , che quindi non è eletto dai lavoratori, ma designato dalle segreterie di cgil cisl uil, in pratica un sindacato diverso da loro per conquistare il 50% dei delegati rsu deve ottenere un consenso dai lavoratori pari all'80% dei voti!!!!
Inoltre alle altre organizzazioni viene imposto  il “balzello”del 5% delle firme dei dipendenti per poter presentare la lista.
ORA L'ENNESIMO TENTATIVO DI INTRODURRE REGOLE LIBERTICIDE:
non contenti e spesso infuriati per i bastoni tra le ruote che qualche delegato RSU ha messo nei felici rapporti con i “padroni” hanno deciso di frapporre un altro ostacolo a chi tenta di far valere proposte diverse dalle loro, con l’ipotesi della raccolta al 20% delle firme per potere presentare la lista alle elezioni Rsu.
CRESCE LA REPRESSIONE DI OGNI DISSENSO INTERNO ALLE LORO ORGANIZZAZIONI: nel testo elaborato dalle segreterie di filcem, femca e uilcem viene definito che” la RSU attua le linee rivendicative e di gestione, promuovendo azioni conformi agli indirizzi deliberati dagli organismi di categoria i comportamenti difformi da questi principi possono costituire motivo per la decadenza della struttura (RSU)”.
Questa è la loro “democrazia” in cui chiunque è libero di portare avanti “solo le loro opinioni”
Tutti questi anni di concertazione tra questi sindacati e confindustria ci hanno relegato agli ultimi posti europei per quanto riguarda i salari e con le loro manovre “politiche” portano la democrazia in fabbrica a livello zero..
Lavoratori imponiamo un vecchio e collaudato metodo che si chiama
DEMOCRAZIA UNA TESTA UN VOTO
Se vuoi che qualcosa cambi devi essere tu per primo a cambiare:
PASSA ALLA CUB è il momento di dare un forte segnale ai sindacati che, “con senso di responsabilità à sono stati disponibili a sacrificare i lavoratori” in cambio di poltrone.

Milano febbraio 2008

A.L.L.C.A. (Associazione Lavoratrici e Lavoratori Chimici-Affini)
Confederazione Unitaria di Base
20131 Milano - V.le Lombardia, 20
e mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FaceBook