7311.pngL' A B C SUI PRODOTTI DIFETTOSI e Garanzia Post Vendita a cura dell'ACU (associazione consumatori utenti)

 

Prendi la nota esplicativa sul dlgs del 24/02/02 .pdf

Gentile Signore/a
Secondo il D. Lgs. 6 settembre 2005, n.206 - Codice  del  consumo (artt. 114-127), una ditta è tenuta a risarcire al consumatore i danni provocati dal prodotto difettoso dalla stessa immesso sul mercato. Ciò vale anche se il produttore non ha colpe dirette, vale a dire quando in fase di produzione non ha agito con dolo o colpa.
La legge in questione comprende tutti i beni mobili, dall'auto al pc, dai prodotti alimentari freschi a quelli confezionati.
L'onere della prova spetta al danneggiato, ovvero al consumatore. Questi deve provare il nesso di causalità tra prodotto difettoso e danno subito; inoltre deve dimostrare al giudice di avere utilizzato il prodotto in modo corretto.
In determinate circostanze, secondo detta legge è responsabile anche il fornitore di componenti difettose.
In tutti i casi il consumatore danneggiato deve inoltrare lettera raccomandata a.r. al produttore, al rivenditore ed in copia per conoscenza ad ACU, evidenziando i fatti e chiedendo una  risposta entro 15 gg. dal ricevimento della stessa. Inoltre il consumatore è tenuto ad informare l'Autorità competente in merito all'eventuale pericolosità del prodotto.
L'obbligo di risarcimento rispetto alle cose danneggiate, scatta tuttavia solo se il danno materiale superi i 387,34 euro.
Il diritto al risarcimento si prescrive in tre anni dal giorno in cui il danneggiato ha avuto o avrebbe dovuto avere conoscenze del danno e del difetto.
Il diritto al risarcimento si estingue dopo dieci anni dalla messa in circolazione del prodotto che ha cagionato il danno.
Talvolta lo stato delle conoscenze tecniche e scientifiche non permette di individuare il difetto di una cosa al momento della sua commercializzazione. In simili circostanze interviene la legge sulla sicurezza dei prodotti (D. Lgs.nr. 172 del 21.05.04, che pure alleghiamo), che obbliga il fabbricante a ritirare dal mercato la merce difettosa.
La preghiamo di prestare attenzione alle modalità di Iscrizione e consulenza (allegate),  in quanto il nostro intervento scritto nei confronti della Sua/Sue controparte/i avverrà solo a seguito della Sua iscrizione all’Associazione e dietro versamento del rimborso spese.
Cordiali saluti
La Segreteria ACU
Avvertenze ai sensi del D.Lgs. 196/2003
Le informazioni contenute in questo messaggio  e/o l’/gli allegato/i  sono da considerarsi strettamente riservate. Il loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio, per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceveste questo messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di darcene notizia via fax e di procedere alla distruzione del messaggio stesso, cancellandolo dal Vostro sistema; costituisce comportamento contrario ai principi dettati dal D. Lgs. 196/2003 il trattenere il messaggio stesso, divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo, od utilizzarlo per finalità diverse.


Garanzia post vendita

Gentile Signore/a,
può chiedere l'applicazione del DECRETO LEGISLATIVO 6 settembre 2005, n.206 – Codice del consumo, artt. 128-135 - che alleghiamo, unitamente alla relativa nota esplicativa pubblicata dal Ministero delle Attività Produttive. Tale nota esplicativa si riferisce al Decreto Legislativo  n. 24 del 2.02.2002, che ha introdotto in Italia la nuova legislazione concernente la garanzia in recepimento delle normative europee e che è stato accorpato nel Codice del Consumo.  
In particolare, la denuncia dei vizi può essere presentata dal consumatore al professionista/imprenditore entro due mesi dalla data di acquisto ed il termine di prescrizione della relativa azione è di due anni.
Inoltri dunque lettera raccomandata a.r. alla Sua controparte (intestandola per conoscenza anche ad ACU) descrivendo l’accaduto, chiedendo l’applicazione della normativa succitata ed una risposta entro il termine massimo di 15 gg. dalla data di ricevimento della Sua comunicazione, riservandosi, in mancanza, di adire le vie legali.
La preghiamo inoltre di prestare attenzione alle modalità di Iscrizione e consulenza (allegate), in quanto il nostro intervento scritto nei confronti della Sua/Sue controparte/i avverrà solo a seguito della Sua iscrizione all’Associazione e dietro versamento del rimborso spese, unitamente alla comunicazione del Suo recapito postale completo.
Cordiali saluti
La Segreteria ACU
Avvertenze ai sensi del D.Lgs. 196/2003
Le informazioni contenute in questo messaggio  e/o l’/gli allegato/i  sono da considerarsi strettamente riservate. Il loro utilizzo è consentito esclusivamente al destinatario del messaggio, per le finalità indicate nel messaggio stesso. Qualora riceveste questo messaggio senza esserne il destinatario, Vi preghiamo cortesemente di darcene notizia via fax e di procedere alla distruzione del messaggio stesso, cancellandolo dal Vostro sistema; costituisce comportamento contrario ai principi dettati dal D. Lgs. 196/2003 il trattenere il messaggio stesso, divulgarlo anche in parte, distribuirlo ad altri soggetti, copiarlo, ad utilizzarlo per finalità diverse.
 

FaceBook