Trattamenti di cig, mobilità, naspi per il 2018 (€)


Retribuzioni di riferimento

Importo lordo

Importo netto*

Per retribuzioni fino a 2.125,36 - Generale

 982,40

925,03

- Edilizia

 1.178,88

1.110,03

Per retribuzioni oltre 2.125,36 - Generale

1.180,76

1.111,80

- Edilizia

1.416,91

1.334,16


Mobilità:

Dal 1° gennaio 2017 non esiste più. In presenza di accordi di mobilità fatti nel 2016, con decorrenza nel 2017, la mobilità viene automaticamente trasformata in Naspi.
Per le mobilità già in essere alla fine del 2016 gli importi sono gli stessi della Cig per il primo anno e sono pari all’80% dal secondo anno in poi, ma non c’è più la contribuzione previdenziale del 5,84%
NASpi:
75% della retribuzione risultante dalla media mensile degli ultimi 4 anni di importo fino a 1.208,15 € mensili, incrementata del 25% degli importi eccedenti.
In ogni caso la Naspi non potrà superare 1.314,30 € mensili lordi .

L’indennitàdiminuirà del 3% al mese a partire dal quarto mese. Ciò significa che dopo un anno la naspi diminuirà del 27% e alla fine del secondo anno diminuirà del 63%

DIS-COLL:
75% della retribuzione risultante dalla media mensile degli ultimi 4 anni di importo fino a 1.208,15 € mensili, incrementata del 25% degli importi eccedenti.
In ogni caso la Naspi non potrà superare 1.314,30€ mensili lordi .
L’indennità diminuirà del 3% al mese a partire dal quarto mese.

Disoccupazione per l’edilizia: (legge 6 agosto 1975, n. 427)
635,34€, pari ad euro 598,24€ al netto della riduzione del 5,84%.

Indennità disoccupazione agricola:
l’indennità di disoccupazione ordinaria agricola con requisiti normali nell’anno 2018 per periodi di attività svolti nel 2017, 1167,91 (per ciò che riguarda il massimale più alto) e ad euro 971,7€ (quanto al massimale più basso).
Assegno per attività socialmente utili: 586,82

FaceBook