Il nuovo Regolamento Regionale oltre alle assegnazioni con graduatoria, prevede la possibilità di assegnare case pubbliche in forma provvisoria per un anno rinnovabile, in attesa di reperire soluzioni abitative idonee.

Foto archivio Cub 2018 manifestazione Sesto SG



La nuova normativa prevede l’approvazione di un regolamento regionale che è già in vigore, e regolamenti comunali che devono essere elaborati con la partecipazione dei tecnici comunali e dei rappresentanti dell’utenza.

Come mai l’Assessore D’Amico non ha ancora provveduto a convocare i sindacati casa per decidere quale patrimonio destinare ai contratti provvisori e per definire le modalità di funzionamento della Commissione?

Ci risulta che l’Assessore D’Amico è spesso assente dalle sedute del Consiglio Comunale e dalle riunione di Giunta.

L’Assessore non ha ancora provveduto a stabilire come impegnare i fondi già stanziati dalla Regione per intervenire sull’emergenza abitativa.

Non ha nemmeno avviato i lavori per decidere come investire gli stanziamenti per la casa della Finanziaria 2020 che saranno disponibili per i Comuni a far data dal 31 gennaio di quest’anno.

Se l’Assessore ricopre altri incarichi più importanti per il partito che rappresenta, perché non si dimette e lascia il posto a qualcuno di più disponibile e più attento alle difficoltà delle famiglie che perdono la casa e alle sofferenze dei bambini che finiscono letteralmente in strada perché il Sindaco non li prende in carico come è previsto dalla legge?

Sesto San Giovanni 27 gennaio 2020 

 Unione Inquilini 

 

 

 

 

FaceBook