Il legale del nostro Sindacato tramite iniziative legali era riuscito ad ottenere nel mese di Maggio di quest'anno che ad alcune famiglie collocate nel Progetto Arca dal Comune di Sesto (nel Residence di via Fiorani e in appartamenti a Cinsello) venisse restituita la Residenza a Sesto , nella casa comunale , dopo che la stessa era stata CANCELLATA PER IRREPERIBILITA' DALLA NUOVA AMMINISTRAZIONE .

Perché anche se non più residenti nella casa dalla quale erano stati sfrattati , comunque la loro dimora abituale ( che per alcuni é il Residence di via Fiorani per altri il Residence di via Puccini , la Casa Albergo via Fogagnolo , la Casa Rossa di via Sacco e Vanzetti) é rimasta a Sesto come anche i loro interessi (scuola dei figli e medico di base ) “art 43 cod.civile e Legge 24 Dicembre 1954 - 1228 e il regolamento di attuazione approvato con dpr 30 maggio 1989 n. 223 , che disciplina l'anagrafe della popolazione residente “ E' di questi giorni la notizia che le stesse famiglie che avevano riottenuto la residenza stanno subendo una nuova cancellazione dai registri dell'Anagrafe di Sesto, secondo una decisione del Comune di Sesto che stabilisce che “la residenza viene data se si é nati nel Comune “ 

Però gli Uffici dell' Anagrafe sestese, o chi per essi ha preso la decisione , si sono dimenticati di leggere il resto della Legge che afferma che se “l'Amministrazione Comunale é a conoscenza della dimora abituale della famiglia non può cancellarla per irreperibilità “

QUINDI QUESTA AMMINISTRAZIONE C'É O CI FA ?

Anche se in un Residence, in una Casa Albergo le famiglie non possono mettere la Residenza perché “in teoria” la loro permanenza all'interno dovrebbe essere solo temporanea, cosa che cosi' non é stata visto che sono state “parcheggiate “ li' per interi anni dalla precedente amministrazione in attesa dell'assegnazione della casa popolare , la nuova Amministrazione non é che una mattina si sveglia e decide che non devono più avere la
Residenza perché giudicati IRREPERIBILI anche se sa dove sono perché li riceve tutti i giorni all'Ufficio Casa e perché invia loro le comunicazioni di sfratto . Dove ? nella dimora abituale/provvisoria

QUI SI STA GIOCANDO CON LE PERSONE E COME SI DICE , DOPO UN PO' LO SCHERZO STUFA E A GIOCARE CON IL FUOCO CI SI BRUCIA .

Quindi DIFFIDIAMO PUBBLICAMENTE QUESTA AMMINISTRAZIONE in ogni luogo e con ogni mezzo nel continuare questa politica di minacce e non rispettosa di Leggi Nazionali e iniziative Legali che hanno già espresso un parere negativo alla richiesta di cancellazione dall'anagrafe , ma che questa Amministrazione imperterrita ha deciso di ignorare e di continuare una lotta contro chi ?

Persone in difficoltà , senza lavoro e senza una casa , e per questo HA DECISO DI TOGLIERLI LA RESIDENZA ! Famiglie che hanno avuto la SFORTUNA di avere a che fare con un'Amministrazione INCAPACE  DI AFFRONTARE L'EMERGENZA ABITATIVA e di avere un minimo di rapporto umano con le stesse


Comitato Diritto alla Casa Unione Inquilini
Famiglie Progetto Arca Via F.lli Bandiera, 200
Famiglie in sublocazione Sesto San Giovanni

 

   Progetto-ARCA-cancellata-nuovamente-la-residenza.pdf

FaceBook