FIAT: ALFA ARESE; LETTERA CUB A FORMIGONI, SBLOCCHI I FONDI!

            (ANSA) - MILANO, 6 MAR - Sono arrivati su un camioncino blu
con un enorme stemma Alfa Romeo e il simbolo delle Poste e poi
sono entrati nel Palazzo della Regione Lombardia per consegnare
simbolicamente una lettera aperta al presidente Roberto
Formigoni. Così la Cub dell'Alfa di Arese (Milano) ha chiesto
alla Regione di "rispettare gli impegni", a partire dai 358
milioni promessi per il polo della mobilità sostenibile di cui
"non si è speso nulla", e di lavorare per mantenere le
strutture dell'azienda in provincia di Milano.  
Un lavoro già fatto - hanno sottolineato nella lettera - da
altre Regioni per gli stabilimenti di Termini Imerese e
Mirafiori. "Sia la Regione Sicilia sia la Regione Piemonte - ha
scritto nella loro lettera la Cub - hanno ritenuto necessario
finanziare direttamente la Fiat per mantenere delle realtà
produttive ed occupazionali fondamentali". Invece in Lombardia
"a distanza di tre anni - ha spiegato il sindacato -, dei 358
milioni promessi per supportare la nascita del polo non si è
speso nulla" se non tre milioni per i corsi di formazione. Un
periodo di tempo in cui, ha sottolineato la confederazione di
base, si sono anche dimezzati i 107 milioni di euro che Sviluppo
Italia doveva usare per comperare le aree.  


"Se vogliamo ci sia un futuro per l'Alfa - ha detto per la
Cub Carlo Pariani - è necessario che la Regione sblocchi i
fondi per Arese: ma la Regione è in panne". E non convince la
confederazione nemmeno l'annuncio che entro un mese ci sarà un
incontro
sul futuro dell'area di Arese.(ANSA).

FaceBook