logo CUB TrasportiCUB Trasporti - MILANO - LICENZIATO PER DELAZIONE DI UN COLLEGA E CON L’AIUTO DI UNA SINDACALISTA DI USB


PRENDI IL VOLANTINO IN FORMATO .pdf


LICENZIATO PER DELAZIONE DI UN COLLEGA E CON L’AIUTO DI UNA SINDACALISTA DI USB


Nell’ottobre del 2010 Adriano Bertinelli, Coordinatore Provinciale di Cub Trasporti Parma, è stato licenziato dall’Azienda dei Trasporti Pubblici di Parma TEP con la solita
motivazione: la perdita del rapporto di fiducia con l’azienda.


Con il tempo il caso ha assunto risvolti paradossali, in quando a dare una mano all’azienda per licenziare Bertinelli è stata proprio una sindacalista di USB, Simona
Reale, la quale, precedentemente fuoriuscita dalla Cub, ha così voluto risolvere i suoi
problemi personali avuti proprio con Bertinelli.

Il 29 ottobre del 2010 un lavoratore della TEP, collega di Bertinelli, accompagnato dalla
sindacalista USB si reca “spontaneamente” presso la direzione aziendale e, travisando e mistificando la realtà dei fatti, firma un verbale in cui accusa il proprio collega di aver
“gabbato” l’azienda in merito a uno stato di malattia, in realtà reale e certificato. Siamo venuti a conoscenza di questo verbale quando, in sede giudiziaria, l’avvocato
dell’azienda ci ha consegnato la propria memoria difensiva nel ricorso contro l’ingiusto
licenziamento.

La sconcertante sorpresa è stata quella di aver trovato in calce al verbale la firma inconfutabile della sindacalista dell’USB, Simona Reale.
Ci domandiamo per quale motivo un lavoratore, non sindacalizzato, si recherebbe “spontaneamente” dal padrone per mettere a verbale la propria delazione e far licenziare un collega? Ha ricevuto pressioni? E se si, da chi? Ha ricevuto delle offerte? E se si quali?

E perché mai una sindacalista, per giunta di “base”, dovrebbe controfirmare una delazione nei confronti di un collega? Ha ricevuto delle pressioni? Oppure delle offerte?

Il ruolo di un sindacalista non è quello di proteggere e difendere qualsiasi lavoratore dal licenziamento, anche se fosse suo antagonista sindacale ?
Non sappiamo se le strutture di USB siano a conoscenza di questo fatto. Certo è che la
vicenda assume aspetti di uno squallore senza pari: un lavoratore da un anno è senza
stipendio e nel verbale che ha provocato il licenziamento c’è la firma di una sindacalista.
Pensiamo che ciò non sia tollerabile, per nessuno!


Milano, 14 settembre 2011


Segreteria Nazionale Cub Trasporti

 
Confederazione Unitaria di Base T r a s p o r t i
Viale Lombardia 20 Milano - tel. 0270631804 fax 0270602409
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.cub.it - www.cubvideo.it

 

FaceBook