• Crescono le mobilitazioni e le proposte della della Cub per la democrazia nei luoghi di lavoro.

    L'intesa del 10.01.2014 tra cgil-cisl-uil e Confindustria toglie ai lavoratori ogni possibilità di tutela e di lotta e punta all'omologazione dei sindacati di base. La Cub ha lanciato una...


    Read More...
  • 1° CONGRESSO NAZIONALE CUB PUBBLICO IMPIEGO.

    SALARIO–REDDITO-LAVORO STABILE E DIGNITA’ I lavoratori e le lavoratrici della Pubblica Amministrazione a Congresso per un forte e vero sindacato di base. Milano: sabato 20 settembre 2014 La Cub P.I. nasce a...


    Read More...
  • Contributo dell'avvocato Alberto Medina sull'accordo unitario sulle rappresentanze

    proposto dal Testo Unico del 10 gennaio 2014 tra i padroni della confindustria e i burocrati di cgil, cisl e uil, e le conseguenze della sentenza della corte...


    Read More...
  • ILVA: Bonifica ambientale e Occupazione

    Convegno a Taranto 5 aprile 2014 La Magistratura ha rotto un silenzio di anni che ha consentito a Riva di fare ingenti profitti sulla pelle di lavoratori e cittadini. Si saputo...


    Read More...
  • Basta finte soluzioni! Mettere mano alla ripartizione del reddito e del lavoro.

    La stabilità del governo è un valore a prescindere? Per lavoratori e pensionati il problema vero non è la tenuta o la durata del governo, ma la effettiva capacit di...


    Read More...
  • LA CUB INCONTRA IL VICEPRESIDENTE DELLA CAMERA LUIGI DI MAIO

    Oggi Venerdì 14 marzo 2014, nella sede della CUB nazionale di Milano, si svolto l'incontro dei rappresentanti della Confederazione Unitaria di Base con Luigi Di Maio, Vicepresidente della Camera dei...


    Read More...

Milano, 17 novembre 2005
Spett.le
Poste Italiane S.p.A.DRCUO Relazioni Industriali 00100 ROMA Fax 06-59587979
p.c.    Stampa Nazionale
p.c.    Associazioni Consumatori
Oggetto: Situazione Settore Recapito. (Operatori Portalettere)  

Appaiono sempre più frequenti “servizi” e notizie giornalistiche, con la denunzia di episodi ormai generalizzati di irregolarità e disfunzioni nel recapito di ogni tipo di corrispondenza.
E' il segno del fallimento delle strategie aziendali e delle intese intercorse con le OO.SS. firmatarie, in specie relative al settore.  
La nostra inascoltata proposta rimane la soluzione adeguata, perché garantisce qualità al servizio con la copertura di tutte le zone e la certezza salariale agli addetti.  
Dal 19 novembre prossimo, in attesa della ripresa di lotte più incisive, il personale effettuerà la propria prestazione secondo i canoni contrattuali e della regolamentazione interna:  
La pretesa di effettuare straordinario dovrà rispettare le modalità dell'art.30 (carattere eccezionale e preavviso giornaliero) e l'operatore potrà dichiararsene indisponibile “per esigenze personali”;
I titolari di zona non potranno essere destinati altrove, poiché ciò - oltre a violare un proprio diritto - servirebbe solo a camuffare il disservizio (si copre una zona e se ne scopre un'altra…).  
Ciò premesso, invitiamo codesta societàà ad evitare iniziative meramente emulative e ad una più attenta riflessione sulla grave situazione.  
Distinti saluti.  
Cobas-pt-Cub

Diritti e busta paga

Bollettino sindacale interno dei collettivi FLMUniti-CUB delle aziende e call center Telecom, Wind, Comdata, Visiant, Sitel Italy, E-Care, Transcom, Italtel

Rassegna Stampa

"Debito alle stelle per il vortice del salva stati"

Intervento di Domenico Moro

 19/12/2012

E così siamo arrivati a duemila miliardi di debito. la notizia mette i brividi ma è vera, ed è forse l'ultimo regalo fatto all'Italia dai (presunti) risanatori Tecnici. Come può essere accaduto, dopo tanto rigore, dopo dodici mesi di lacrime e sangue? Da più di un anno si è affermata la vulgata secondo cui l'aumento del debito pubblico porta alla crescita degli interessi sul debito pubblico e dello spread, il differenziale con i tassi tedeschi.

manifesto-2009.jpg